Il bancomat del futuro? E’ nello smartphone

bancomUn bancomat accessibile senza aver bisogno di card e pulsanti ma tramite smartphone. E’ il primo al mondo ad essere installato in Ohio negli Stati Uniti dall’istituto di credito cooperativo Diebold Federal Credit Union. Il suo funzionamento è abbastanza semplice: l’utente si avvicina allo schermo del bancomat su cui compare un codice barre QR che, una volta scansionato con il cellulare, consente l’autenticazione via cloud per accedere alle attività di transazione in modo sicuro. Eliminando l’uso della tessera elettronica si cerca così di scongiurare il rischio di truffe come lo skimming, la clonazione delle carte dovuta alla manomissione dei distributori automatici.

L’interfaccia del bancomat è navigabile con le modalità touch tipiche degli smartphone che sono più congeniali alle nuove generazioni. Gli ATM sono stati realizzati tenendo conto delle abitudini digitali e sociali dei Millennial – spiega Frank Natoli, CIO di Diebold, azienda produttrice degli sportelli automatici.

“La ricerca – aggiunge – ci ha portato ad avere come riferimento i dispositivi mobili sia per la scelta dell’interfaccia utente che per la modalità di autenticazione. La funzionalità del portafoglio elettronico è una ulteriore aspetto in linea con la mentalità delle giovani generazioni. Tutte insieme, le tecnologie adottate forniscono una traccia del futuro dei servizi bancari self-service adatti alla clientela connessa di oggi”. (lastampa)

Potrebbero interessarti anche...