COME RICONOSCERE UNA PAGINA FALSA

Abbiamo visto in precedenza quali siano le caratteristiche che DEVE avere una Pagina su Facebook: sappiamo riconoscere una bufala, quali siano i mezzi a disposizione per segnalarla e come evitare di essere segnalati o cancellati (non iscrivendosi, non lasciando messaggi di insulti e indicando il reale motivo della segnalazione).

In queste righe parleremo del furto di identità, inteso come falsa rappresentazione di ciò che non si è (in alcuni casi, vedremo quali, si tratta del reato di millantato credito).

Sono molto chiare a tal proposito le regole su Facebook, che stabiliscono CHI possa utilizzare una PAGINA (inteso come profilo professionale): Aziende, Associazioni, Ditte o Personaggi Pubblici che gestiscono DIRETTAMENTE tale pagina.

Citiamo direttamente dalla guida di Facebook (http://www.facebook.com/help/?faq=14261)

“Solo il rappresentante ufficiale di una figura pubblica, un marchio o un’organizzazione è autorizzato a creare una Pagina Facebook. Inoltre non si possono creare Pagine per rappresentare qualcosa che non rientra in queste categorie, ad esempio “Pagine dei fan” per cibi preferiti. Blocchiamo numerosi termini di titoli di Pagine per evitare la creazione di Pagine false, non autorizzate o in altro modo abusive.

Se sei il rappresentante autorizzato del soggetto della tua Pagina preferita, contattaci mediante il modulo disponibile nel messaggio d’errore visualizzato quando tenti di creare una Pagina.

Se non sei il rappresentante autorizzato e desideri creare uno spazio in cui i fan di un certo argomento o figura possano condividere i propri pensieri e opinioni, ti suggeriamo di creare un Gruppo di Facebook.”

E’ importante riconoscere le differenze (anche se a prima vista le schermate all’utente finale possano apparire molto simili). La Pagina viene vista come una forma di promozione dell’attività esercitata, permettendo un’interazione continua con i propri fan.

Diversa è la funzione del Gruppo, che riunisce intorno a un’iniziativa comune un certo numero di membri “privati”.

Come riconoscere una Pagina falsa

Solitamente è sufficiente accedere alla cartella delle INFO, presente su tutte le Pagine.

Nelle Info, infatti, devono essere presenti i dati istituzionali a cui fare riferimento: nome dell’azienda, sede legale/sociale, scopo dell’attività ed eventuale legale rappresentante e sito web (in questo modo è possibile controllare se la presenza su Facebook corrisponda a un’attività reale, laddove nel sito istituzionale vi sia un preciso riferimento all’attività sul social network).

QUALUNQUE AZIENDA SERIA INSERISCE I PROPRI DATI.

A maggior ragione tali riferimenti sono INDISPENSABILI se abbiamo a che fare con un Organo dello Stato (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Ministeri etc).

L’UTILIZZO DI QUALUNQUE STEMMA, MARCHIO, GRAFICA E NOMINATIVO ATTO A INGANNARE L’UTENTE (che in questo caso può pensare di avere a che fare con un organo statale) PUO’ ESSERE CONSIDERATO UN REATO E PUNITO PENALMENTE. Lo stesso dicasi per l’inserimento di informazioni fasulle nella scheda predisposta.

Non è legale nemmeno utilizzare una Pagina per istituire un FanClub dedicato a queste istituzioni (in teoria nemmeno per i personaggi pubblici, dove è necessario, nel caso, fondare un Gruppo).

Facciamo qualche esempio pratico

Non è lecito creare una Pagina intestata a Valentino Rossi se non si è Valentino Rossi.

Se si vuole fare un fan club virtuale, si crea un Gruppo.

Se il Fan Club è un’associazione esistente, con sede legale, soci reali, etc, è possibile creare una Pagina intestata al Club.

Lo stesso concetto vale per istituzioni e organi governativi (che difficilmente prestano la loro opera nei social network), per marchi pubblicitari (cioccolata fusa in bicchiere) e per associazioni per la ricerca contro ogni tipo di malattia.

QUALUNQUE PAGINA CHE NON E’ STATA CREATA DIRETTAMENTE DALL’INTESTATARIO NON E’ LECITA.

Il metodo più efficace per eliminare il problema

Diversamente da Gruppi, Profili e Applicazioni, il metodo più efficace per controllare, ed eventualmente far chiudere, una pagina falsa consiste nell’avvisare DIRETTAMENTE il proprietario del marchio citato o rappresentato (ad esempio nel logo).

Una segnalazione proveniente direttamente dal soggetto danneggiato (da un’eventuale truffa o furto di identità) ha un canale privilegiato nell’oscuramento di una falsa pagina.

Sarà sufficiente una e-mail spedita all’indirizzo presente sul sito istituzionale per provocarne una rapida scomparsa (questa procedura vale anche per i fan club abusivi di personaggi dello spettacolo, partiti, sindacati, etc).

Altre info

Se non siete convinti, provate ad accedere alle pagine di Facebook relativo al Centro Assistenza; inserendo delle parole chiave potrete accedere a qualunque argomento e spiegazione.

Errore da non commettere mai: “L’ho letto su Facebook, quindi è vero!”

Come Combattere I Gruppi che riteniamo OFFENSIVI

Piccola Guida Illustrata per Evitare Brutte Sorprese su Facebook

SeeYouSoon

Iscriviti alla nostra PaginaAggiornamenti per essere sempre aggiornato sui problemi di Facebook. Se vuoi ricevere le nostre note anche nella posta (per non fartele sfuggire), iscriviti anche al gruppo CheckOnLine.

CheckBlackList | PaginaAggiornamenti | News | Facebook | Toolbar | WorkingOn

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *