Su Facebook la boutique del falso

gdf-facebookCrea un profilo sul social network per vendere merce contraffatta: denunciato dalla Guardia di Finanza

Aveva messo in piedi una vera e propria boutique con marchi esclusivi come Hogan, Dolce & Gabbana, Rolex, Napapijri e Louis Vuitton.
Un negozio prestigioso con due peculiarità altrettanto sofisticate. La prima è che il negozio era su internet, più precisamente su Facebook, la seconda è che tutti i capi e gli accessori in vendita erano contraffatti. A bloccare il profilo e a individuare il truffatore ci ha pensato la Guardia di Finanza di Sarnico, in provincia di Bergamo. La metodologia che seguiva il responsabile, un giovane di Caro di Carobbio degli Angeli (BG) ora denunciato, era semplice: pubblicizzava sul social network i suoi prodotti, spacciandoli per originali ai potenziali acquirenti contattati tramite Facebook, poi aspettava l’ordine e quindi l’incasso.

Nel corso della perquisizione, i finanzieri hanno così rinvenuto giubbini, scarpe, orologi, borse e altro; tutto “rigorosamente” falso.

L’operazione rientra tra i compiti affidati alla Guardia di Finanza in adesione al suo ruolo di polizia economica, con particolare riferimento ai suoi ruoli di prevenzione e repressione dei fenomeni lesivi del regolare funzionamento del mercato concorrenziale, rappresentando un danno per i produttori e i commercianti che operano nella legalità, oltre che a tutela dei consumatori. (varesenews)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *