Su Facebook impazza il tuffo in acqua fredda, attenzione ai pericoli

berna-tuffi-fbLa mania ormai si è diffusa in tutta la Svizzera, la Società svizzera di salvataggio lancia un appello: “Prudenza, rispettate le regole del bagnante”

Preoccupa la nuova mania su facebook che consiste nel tuffarsi in acque fredde. Ed è la Società svizzera di salvataggio (SSS) ad esprimere la propria preoccupazione e a lanciare un appello affinché “siano rispettate le regole del bagnante”.

Queste prove di coraggio, come si legge nella nota diramata mercoledì mattina, godono di estrema popolarità in tutta la Svizzera. In breve: si tratta di gettarsi in acque fredde o di pagare una cassa di birra alla persona dalla quale si è stati nominati. Tramite i social media la scommessa ottiene grossa eco soprattutto tra i più giovani sia a livello anagrafico sia di spirito. Purtroppo si segnalano incidenti. Nel Canton Zugo due donne hanno riportato ferite tuffandosi da un ponte pedonale nella Lorze. La prudenza è quindi d’obbligo.

La SSS invita color che desiderano assolutamente partecipare a questa prova, ad “attenersi alle regole del bagnante della Società Svizzera di Salvataggio”. “In questo modo – si legge – potrà superare incolume la sfida”.

Il rispetto delle regole del bagnante – Per evitare il pericolo di ferirsi, la SSS sconsiglia di tuffarsi in acqua nelle condizioni menzionate dalla regola del bagnante 4: “Non tuffarti in acque torbide o sconosciute! – Le situazioni sconosciute presentano pericoli”. La regola del bagnante 3 “Non tuffarti sudato in acqua: il tuo corpo deve gradualmente abituarsi” ricorda che si deve entrare lentamente in acqua per evitare uno choc dovuto al freddo. Una variazione di temperatura troppo repentina può condurre all’iperventilazione. Altrettanto importante è scegliere un posto in cui non siano presenti correnti e nel quale si può entrare e uscire dall’acqua senza problemi”.

E per finire: “chi si tuffa in acque fredde non dovrebbe farlo da solo e non deve lasciarsi coinvolgere in situazioni estreme. Solo chi si tuffa in acqua consapevole dei rischi che corre, può uscirne nuovamente sano e salvo”. (tio.ch)

Potrebbero interessarti anche...