Falsi dipendenti comunali, la nuova truffa porta a porta

TRUFFE-COMUNALIDopo i falsi tecnici Enel, ora nuove segnalazioni: ignoti chiamano le famiglie a casa e chiedono contributi per il sostegno ad anziani e disabili

Si spacciano come dipendenti comunali e chiedono soldi per aiutare anziani e disabili. Una truffa bella e buona, già segnalata alle forze dell’ordine, che negli ultimi giorni ha tratto in inganno diversi abitanti, a cominciare da Mirano (VE). Il tam-tam corre vorticoso anche su Facebook: “Dopo i falsi tecnici Enel, ora ci sono i falsi dipendenti del Comune: se vi chiamano fate attenzione, vogliono solo rubarvi soldi”.

Come riporta Il Gazzettino, i truffatori agiscono per telefono chiamando le famiglie a casa:

“Buongiorno, vogliamo ringraziarvi calorosamente per la donazione che avete fatto tre anni fa, grazie alla quale siamo riusciti ad acquistare un pulmino per gli anziani. Ora ne servirebbe un’altra per acquistare stampelle, carrozzine e pannoloni: possiamo passare da voi a prenderci venti euro?”.

Molti hanno riattaccato, qualcuno ci è cascato. Ha dovuto chiamare il Comune per rendersi contro che era stato completamente abbindolato. (veneziatoday)

Potrebbero interessarti anche...