Ferragosto, musei aperti e a prezzo inferiore (o gratis)

CULTURA-FERRAGOSTO

Mai così ricco il Ferragosto all’insegna dell’arte e della bellezza, anche con orari extra e prezzi più bassi del normale. Ecco qualche suggerimento.

Una buona idea per un Ferragosto diverso, tanto più alla luce di una meteo complicata: visitare uno dei molti musei di Stato, castelli e siti archeologici che rimarranno aperti in questa giornata festiva. Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo anche quest’anno aprirà le porte ai visitatori del patrimonio culturale statale e, come ogni venerdì, in molti casi l’orario sarà prolungato fino alle ore 22. Alcuni musei, inoltre, prevedono ingressi gratuiti o ridotti: un incentivo importante, visto che in alcuni casi il biglietto di entrata ha un prezzo elevato. Ecco il nostro tour.

MILANO, BRESCIA E TORINO – Sotto la Madonnina, oltre ad essere aperti i musei civici – rispettando costi e orari di ingresso ordinari – c’è la possibilità di vedere la mostra che Palazzo Reale dedica all’artista giapponese Takashi Murakami (recentemente inaugurata) e quella del fotografo brasiliano Sebastiao Salgado al Palazzo della Ragione. A Brescia i musei civici saranno visitabili gratuitamente, fino a domenica 17 agosto. La scelta è vasta: dal museo di Santa Giulia all’area archeologica del Capitolium, compreso il museo del Risorgimento. Anche a Torino aperture straordinarie per ferragosto alla GAM, a Palazzo Madama e al MAO, con ingresso a un euro alle mostre e alle collezioni permanenti.

EMILIA ROMAGNA –  Nel ricco calendario di aperture straordinarie in tutta l’Emilia Romagna, provincia compresa. In particolare, a Ferrara si entrerà con un euro al Museo archeologico nazionale, aperto dal mattino a mezzanotte e per tutto il giorno si potrà visitare “Ferrara al tempo di Ercole I d’Este. Scavi archeologici, restauri e riqualificazione urbana nel centro storico della città”. E’ l’esposizione (prorogata fino a settembre) che mette in mostra gli oggetti rinvenuti dai lavori di riqualificazione del centro storico.

IN LAGUNA – A Venezia, oltre al Museo d’Arte Orientale e quello archeologico, le Gallerie dell’Accademia, la Galleria Giorgio Franchetti alla Cà d’Oro, il Museo di Palazzo Grimani c’è un luogo insolito e di una rara bellezza storica da visitare: la sala del Sansovino realizzata nel Cinquecento all’interno della Biblioteca Nazionale Marciana, nata su progetto del poeta Francesco Petrarca. Con accesso da piazza San Marco, si può visitare dalle 10 alle 19.00 e ammirarne vestibolo, pavimenti e soffitto. Più a Est, in Friuli Venezia Giulia sono quattro le aperture statali: il museo Storico del Castello di Miramare a Trieste e, in provincia di Udine, il museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli e il museo Archeologico Nazionale di Aquileia dove  si possono visitare anche le  aree archeologiche.

ROMA –  Come sempre, la Capitale è ricca di mostre da visitare. I Musei Civici di Roma rimangono aperti per tutto il week end del 15, 16 e 17 agosto secondo i consueti orari e costi di ingresso. Ce n’è per tutti i gusti:  dai Musei Capitolini con la mostra documentaria di Michelangelo in occasione del 450° anniversario della sua morte, alla Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi, con la collezione permanente di arte dell’Ottocento e prima metà del Novecento a cui si aggiunge la mostra temporanea sulle artiste del Novecento tra visione e identità ebraica.  Ad essere aperto il 15 è anche il Maxxi con 10 esposizioni da Gaetano Pesce all’architettura passando per le opere della collezione permanente. Castel Sant’Angelo osserverà una straordinaria apertura serale: ultimo ingresso a mezzanotte.

FIRENZE –  Gli Uffizi saranno aperti fino alle 21 ma l’offerta artistica diFerragosto dà modo anche di restare all’aperto, con le opere di Giuseppe Penone, esposte al Giardino di Boboli (orario 8:15- 19:30) per la mostra “Prospettiva vegetale”. Saranno aperti anche Palazzo Vecchio (con il museo  visitabile nell’orario ‘standard’ 9-24), il nuovo museo del Novecento (10-23),  il Forte di Belvedere (10-20) e  il museo di Santa Maria Novella (12-17).

ABRUZZO E UMBRIA –  Tra le tante aperture anche il Museo Nazionale Casa natale Gabriele D’Annunzio a Pescara (orario 9 – 13.30) e il Museo d’arte sacra della Marsica a Celano, in provincia de L’Aquila (9- 18). In Umbria, tra gli altri in tutta la regione, tre musei statali aperti a Spoleto: quello Archeologico, quello del Ducato e la Rocca Albornoziana.

CAMPANIA – Sono visitabili gli scavi di Pompei per tutto il giorno dalle 8:30 alle 19.30 con ultimo ingresso ore 18.00; gli scavi sono previsti anche nel percorso di visite serali dalle ore 20 alle 22 così come gli scavi di Ercolano (con gli stessi orari di Pompei).  Orario continuato per la Reggia di Caserta: il Palazzo Reale e gli appartamenti saranno visitabili dalle 8:30 fino alle 22:00, così come a Napoli il Museo di San Martino e Castel Sant’Elmo. Nella città partenopea aperto dalle 14 alle 22 il Museo di Capodimonte.

AL SUD – In Basilicata tra le molte sedi aperte anche il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata “Dinu Adamesteanu” a Potenza (ore 9- 20) e l’area archeologia di Metaponto a Bernalda visitabile da mattina fino ad un’ora prima del tramonto. In Calabria è aperta oltre agli altri musei anche la Galleria Nazionale “Palazzo Arnone” a Cosenza (ore 10-18); in Molise il Museo del Paleolitico ad Isernia e quello Sannitico a Camapobasso. In Puglia orari mattutini per il Museo Nazionale Archeologico di Altamura che si può visitare dalle 7.45 alle 13.45 mentre si può ammirare fino alle 22 (chiusura biglietteria ore 21.30) il Castello Svevo di Bari.

SARDEGNA – Il  Museo Archeologico Nazionale di Cagliari è aperto fino alle ore 20, nella stessa città si può visitare anche lo Spazio San Pancrazio Cagliari fino alle ore 19. Due sedi espositive aperte anche nell’arcipelago de La Maddalena, dove fino alle 20 si può accedere al Compendio Garibaldino di Caprera e fino alle 19 al Memoriale Garibaldi di Forte Arbuticci. Si può accedere soltanto la mattina  (fino alle 14) all’Antiquarium Turritano di Porto Torres, al Museo archeologico Nazionale G. Asproni di Nuoro e al Museo Nazionale Archeologico Etnografico di Sassari.

INFO – Per sapere ancora di più su orari di apertura e costo dei biglietti, basta visitare il sito www.beniculturali.it o chiamare il numero verde del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo 800991199. (fonte)

[nbox type=success] Avete problemi con il vostro computer, è diventato lentissimo, si aprono finestre strane o il mouse a volte si muove da solo senza che voi lo tocchiate? Per cercare di risolvere questi e altri problemi, contattateci senza impegno. Potete farlo tramite un messaggio alla nostra pagina o telefonicamente (in orari di ufficio) al numero 331.449.8368. BANNER-TELEASSISTENZAValuteremo insieme se necessitate di un semplice consiglio, magari tramite le oltre 1.200 note già pubblicate, o se per risolvere preferite essere seguiti passo passo tramite un servizio professionale di teleassistenza (ai nostri fan, ma solo a loro, costa pochi euro). Siamo in grado di risolvere la quasi totalità dei problemi in teleassistenza, senza che voi o il vostro computer lasci la vostra abitazione, controllando insieme a noi cosa viene fatto sul vostro sistema. Altre informazioni [/nbox]

Potrebbero interessarti anche...