Google Glass in vendita per un giorno

Google GlassGoogle Glass non più solo per addetti ai lavori, sviluppatori e vip, ma per chiunque voglia comprarli a 1500 dollari. Ma solo per un giorno. La compagnia di Mountain View ha annunciato che i suoi occhiali a realtà aumentata saranno in vendita per tutti – tramite ordine online – il 15 aprile, negli Stati Uniti e con disponibilità limitata. Una mossa per allargare il programma degli ‘Explorers’ e forse un test per avere un primo riscontro in attesa della vendita ufficiale. E gli occhiali a reltà aumentata sbarcano per la prima volta anche in Italia, nelle sale operatorie.

Per tutta la giornata del 15 aprile, dunque, chi ha più di 18 anni, negli Usa, e che abbia 1500 dollari da spendere potrà acquistare i Google Glass. Gli ordini, online, potranno comprendere montatura o lenti da sole. La novità viene presentata da Google, in un post, come una ”espansione” del programma di diffusione del dispositivo riservata ai cosiddetti ‘Explorers’, per lo più sviluppatori ma non solo, che finora li hanno potuti richiedere e acquistare per testarne potenzialità e sviluppare applicazioni compatibili. “I nostri Explorers – scrive Big G – sono mamme, panettieri, chirurghi, star del rock e ognuno di loro ha portato una nuova prospettiva che ci consente di migliorare ancora i Glass. Ma ogni giorno riceviamo richieste da parte di altre persone che non hanno ancora trovato il modo per aderire al programma e desideriamo anche il loro feedback”. Tuttavia il numero dei dispositivi è limitato, avverte Google, e quindi la pagina web creata ad hoc va presidiata prima possibile. La compagnia per ora dice anche di non essere pronta a portare Glass al di fuori degli Usa. Tra i commenti all’annuncio, molti lamentano che il prezzo sia ancora così alto.

A sperimentare per la prima volta in Italia l’utilizzo dei super occhiali per la formazione dei medici, in sala operatoria, sarà l’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (Mi). Ad annunciarlo è lo stesso ospedale, che mercoledì 16 aprile presenterà, in anteprima per la stampa, l’evento con Patrizia Presbitero, responsabile dell’Unità Operativa di Emodinamica e Cardiologia Interventistica, che li userà in sala operatoria, e gli sviluppatori dei Google Glass. (ANSA)

Potrebbero interessarti anche...