I rischi della vita sui social network: cyber-crime e pedopornografia

l43-polizia-postale-130513082434_big_per-dale_zaccaria_blogUn progetto educativo itinerante della Polizia di Stato mira a sensibilizzare e informare sul cattivo uso dei social network.

Sono stati diffusi oggi dalla polizia postale campana i dati 2013 e primi mesi del 2014 sui crimini informatici. Un fenomeno definito “rilevante” per i connotati assunti e che viene affrontato grazie a un progetto educativo itinerante della Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’istruzione e della Ricerca. Il fine è sensibilizzare e prevenire i rischi e pericoli connessi con l’utilizzo dei social network.

In Campania sono circa un migliaio le denunce per diffamazione, minacce e molestie su internet, 1200 denunce per attacchi informatici e furto di identità digitale, 7mila denunce in ambito del commercio elettronico e per uso illecito di strumenti elettronici di pagamento, con il deferimento di oltre 150 persone e oltre 100 perquisizioni.

Circa 50 sono state le denunce ricevute per pedopornografia che hanno portato a indagini di respiro internazionale. (UnioneSarda)

Potrebbero interessarti anche...