Il 5 maggio è la terza Giornata Nazionale CONTRO pedofilia e pedopornografia

Il 5 maggio 2011 è la Giornata Nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia, giunta quest’anno alla 3^ edizione.

Vorremmo proporvi qualcosa di diverso dal solito, NON chiedendovi il 5 per mille, NON usando foto commuoventi di bimbi maltrattati, feriti o piangenti, NON parlando del “fenomeno” pedofilia in modo arido e inutile, come qualcosa di lontano e sempre troppo distante da noi.

Evitiamo le speculazioni, le omertà, le connivenze, i guadagni, i segreti professionali o dei confessionali che lasciano sole le vittime e permettono ai pedofili di reiterare le loro violenze.

Vorremmo DARE VOCE a chi voce non ne ha più. Perchè la violenza sui minori, purtroppo, è sempre più spesso caratterizzata dal SILENZIO.

Parliamone noi, soprattutto con i nostri figli.

Parliamo di violenze domestiche, degli abusi perpetrati ai danni dei minori da parte chi dovrebbe amarli, e dell’arroganza degli abusanti che devastano i corpi e le menti dei bambini sotto terribili minacce, trasformandoli da vittime in colpevoli, affermando falsamente che “ai bambini piace”.

Parliamo di come si possano curare le vittime e lasciare loro un filo di speranza, di possibilità di uscita dall’incubo o dalla “malattia mentale” in cui possono cadere… e per evitare che da adulti si trasformino anche loro in carnefici.

Parliamone per restituire voce a quelle vittime, a quei bambini che pagano per i vizi dei “grandi”, la loro violenza, la loro cattiva politica e le loro grandi bugie.

Potrebbero interessarti anche...