Internet riduce il rischio di depressione negli anziani

Internet presenta senza dubbio molti aspetti positivi, oltre che negativi. La maggiore possibilità di parlare con persone che si trovano anche dall’altra parte del mondo, rende senza dubbio meno “pesante” la vecchiaia (e la solitudine che purtroppo spesso questa comporta) per le persone anziane. Sarebbe questo quanto emerso da una ricerca condotta dai membri della Michigan State University, secondo cui utilizzare internet riduce del 30% il rischio di depressione per le persone anziane. Per giungere a tale conclusione, gli esperti avrebbero preso in esame i dati relativi a un campione di migliaia di persone anziane che vivono negli Stati Uniti, e che sarebbero state seguite per un periodo di 6 anni.

Per l’esattezza, i dati sarebbero quelli raccolti dalla “Health and Retirement Survey”, e da questi sarebbe emerso un dato molto interessante: internet rappresenta un’ottima risorsa per far uscire dalla depressione le persone di età più avanzata.

“Questo è un effetto molto forte – avrebbe fatto sapere la dottoressa Sheila Cotten, coordinatrice dello studio – E riguarda le persone anziane che sono in grado di comunicare, di rimanere in contatto attraverso le loro reti sociali, e non sentirsi sole”. Certo, non possiamo affermare che tutte le persone che usano internet in età più avanzata possono effettivamente uscire dalla depressione, ma quella emersa dalla ricerca pubblicata sulle pagine della rivista Journal of Gerontology, sembra essere un’evidenza abbastanza incoraggiante.

“Questo studio fornisce contributi significativi allo studio dell’uso di Internet e della depressione in persone anziane e pensionate”, avrebbe infatti spiegato giustamente la dottoressa, la quale ricorda che è comunque importante utilizzare internet con criterio e senza esagerare. Diventare schiavi del web o dei social network potrebbe infatti innescare altri problemi psicologici tanto gravi quanto quello della depressione.

“Se ci si siede davanti a un computer tutto il giorno, – spiega giustamente la dottoressa – ignorando i ruoli che si hanno nella vita e le cose che si devono realizzare come parte della propria quotidianità, allora si può andare incontro a un impatto negativo su se stessi”.

Insomma, come in ogni cosa, è sempre bene essere moderati anche – e soprattutto – quando ci si siede di fronte al computer! (blogosfere)

Potrebbero interessarti anche...