La possibilità di condividere, sul social network, i luoghi che si frequentano

Da qualche giorno vi è la possibilità di condividere i luoghi da cui ci si collega al social network (anche in modo automatico) grazie a Facebook Places. In “gergo” si chiama geolocalizzazione, un servizio offerto già da molti social network e siti, e si basa sul riconoscimento della cellula a cui ci si collega tramite telefono cellulare (che deve supportare il linguaggio utilizzato, HTML5, e l’opzione di geolocalizzazione).
Tutte le spiegazioni (ufficiali) sono raggiungibili qui.

Funziona utilizzando i collegamenti tramite iPhone e altri browser utilizzabili su cellulare.

Facebook ha anche pubblicato un video dove illustra le modalità per modificare le impostazioni della privacy per usufruire del servizio.
E’ possibile che tale opzione sia utilizzabile attualmente solo negli Stati Uniti, e che in Italia comunque possa comportare diversi problemi per la tutela della propria privacy.

Controlliamo insieme le opzioni (privacy)
Accediamo (Account > Impostazioni sulla Privacy > Personalizza impostazioni) alla schermata, e ci accorgiamo che sono presenti alcune nuove opzioni.
Se NON intendete usufruire del servizio potete modificare in questo modo le impostazioni (di default dovreste avere “Solo amici”, ma sapendo che la definizione di “amico” su Facebook è molto molto molto relativa…).

Per chi intende invece essere geolocalizzato, aspettiamo che qualcuno lo provi e ci dica le sue impressioni (e soprattutto se in Italia funziona).

Altre info
Who, What, When, and Now…Where

SeeYouSoon

Nota a cura di Claudio Cerroni (Hunch – Assistenza e Consulenza Informatica).

Iscriviti alla nostra PaginaAggiornamenti per essere sempre aggiornato sui problemi di Facebook. Se vuoi ricevere le nostre note anche nella posta (per non fartele sfuggire), iscriviti anche al gruppo CheckOnLine.

CheckBlackList | PaginaAggiornamenti | News | Facebook | Toolbar | WorkingOn

Potrebbero interessarti anche...