Libero Mail, account sotto attacco?

libero-mail-attacco

Segnalati problemi da numerosi account di Libero Mail, dai quali stanno partendo diverse mail sospette contenenti link a pagine web piene di malware. Il comunicato di Libero.

Da qualche giorno ci arrivano segnalazioni da parte di utenti che hanno un account di posta elettronica su Libero.it: risultano trasmissioni di messaggi (contenenti link sospetti) ai contatti presenti nella loro rubrica. Quindi se nella vostra posta arriva una e-mail di una persona che conoscete e che utilizza un account di Libero Mail, cominciate a diffidare e trattate il messaggio con la (solita) dovuta cautela.

Se avete ricevuto messaggi strani

E’ possibile che nell’oggetto della mail troviate il nome della presunta persona che vi ha inviato la mail e che nel contenuto si visualizzi uno o più link sospetti (queste sembrano essere le caratteristiche comuni a tutte le segnalazioni giunte). Se necessitate di conferme, in caso di messaggi urgenti o particolarmente importanti attesi da quella persona, contattatela in altro modo prima di cancellare il messaggio. I link presenti fanno parte di una lunga lista di applicazioni malware, quindi evitate di cliccare anche solo per curiosità (alcuni browser hanno vulnerabilità che permettono l’avvio automatico di installazione/esecuzione di procedure, anche senza il vostro consenso).

Se siete voi ad averli mandati

  1. Le mail sospette vengono inviate a tutti i contatti della propria rubrica, quindi la prima cosa che dovete fare è avvisare tutti i vostri contatti (naturalmente da un’altra casella di posta elettronica) di non aprire le e-mail provenienti dall’account Libero che presenta come oggetto il vostro nome
  2. Controllate se vi sono aggiornamenti da effettuare su sistema operativo, antivirus e antimalware, ed effettuate una scansione COMPLETA, controllando anche i browser che utilizzate per navigare
  3. Segnalate comunque il problema a Libero.it (LiberoRisponde), per evitare un eventuale blocco del vostro account per attività sospetta (SPAM/SCAM), spiegando tutto ciò che è successo
  4. Cambiate password del vostro account di posta su Libero.

Già qualche anno fa (fine 2012) venne segnalato un problema analogo, con l’invio di mail sospette da parte di account di Libero Mail, ma senza oggetto. In quell’occasione Libero.it rispose che il problema era riconducibile a utenti vittime di phishing e frodi informatiche causati dalla navigazione su siti internet poco affidabili e rinnovò il proprio impegno a migliorare costantemente la sicurezza dei propri utenti. (l’articolo continua sotto l’offerta di alcuni nostri servizi professionali)

[nbox type=success] Avete problemi con il vostro computer, è diventato lentissimo, si aprono finestre strane o il mouse a volte si muove da solo senza che voi lo tocchiate? Per cercare di risolvere questi e altri problemi, contattateci senza impegno. Potete farlo tramite un messaggio alla nostra pagina o telefonicamente (in orari di ufficio) al numero 331.449.8368. BANNER-TELEASSISTENZAValuteremo insieme se necessitate di un semplice consiglio, magari tramite le oltre 1.200 note già pubblicate, o se per risolvere preferite essere seguiti passo passo tramite un servizio professionale di teleassistenza (ai nostri fan, ma solo a loro, costa pochi euro). Siamo in grado di risolvere la quasi totalità dei problemi in teleassistenza, senza che voi o il vostro computer lasci la vostra abitazione, controllando insieme a noi cosa viene fatto sul vostro sistema.  Altre informazioni [/nbox]

Cosa dice Libero

Sul blog ufficiale lo staff ha pubblicato la propria posizione in merito al problema segnalato. Ecco quanto si legge:

“In merito ad alcune segnalazioni che ci sono pervenute relative ad attività di spam, desideriamo comunicarvi che i problemi che stanno interessando alcuni account di posta elettronica Libero.it hanno fatto partire le procedure di controllo, come previsto dalle nostre policy in tema di sicurezza.

Al momento non è stata riscontrata alcuna violazione dei nostri server, la cui sicurezza è costantemente monitorata. Con l’occasione si ricorda che nei casi di spoofing (invio di spam apparentemente proveniente dal proprio account di posta) il modo più efficace di tutelarsi è seguire le raccomandazioni dei provider in tema di gestione e utilizzo delle password“.

In conclusione, lo staff di Libero.it invita tutti a cliccare al link di supporto in evidenza nella sezione di aiuto preposta, al fine di tutelare al meglio la sicurezza della propria casella di posta.

Potrebbero interessarti anche...