La madre le vieta Facebook, 13enne si uccide

13enne-suicidioUn’adolescente si è impiccata mercoledì scorso, dopo che la madre le aveva chiesto di cancellare il suo account Facebook. 

E’ successo a Bangalore, India. Aditi, 13 anni, aveva litigato con la madre, Mohana, che l’aveva rimproverata perchè trascorreva troppo tempo su Facebook. Prima di uscire di casa per il lavoro, Mohana aveva detto ad Aditi che, prima del suo ritorno, avrebbe dovuto cancellare l’account. 

Intorno alle 13.30, quando Mohana è tornata per il pranzo alla sua residenza, Aditi non ha aperto la porta. Mohana ha aspettato per un po’ e poi è entrata grazie a una chiave di riserva. E’ quindi entrata nella camera da letto di Aditi e l’ha trovata appesa al ventilatore a soffitto.
La madre, disperata, ha detto alla polizia che non poteva immaginare che sua figlia avrebbe posto fine alla sua vita per qualcosa di così banale, ma non riusciva a pensare a nessun altro motivo per cui la ragazzina potesse desiderare la morte. 

“Generalmente esco per lavoro intorno alle 9.30. Mercoledì scorso, mio marito è uscito presto e mio figlio maggiore era a casa della nonna per le vacanze. Mentre mi accingevo a uscire, mia figlia era seduta davanti al computer. Ero arrabbiata perché lei passava un sacco di tempo sul social network. Le ho detto che era troppo giovane per essere su Facebook e stava sprecando il suo tempo”.

Mohana ha detto anche di aver trovato una sedia, sotto il ventilatore, che Aditi deve aver usato per impiccarsi. Ha subito chiamato il fratello, che stava nelle vicinanze, hanno tirato giù l’adolescente e si sono precipitati ad un vicino ospedale. Inutilmente. I medici, infatti, al loro arrivo hanno potuto solo constatarne il decesso. (indiatimes)

Potrebbero interessarti anche...