Il nonno su Facebook campa cent’anni

nonno-fb-centanni

Se il nonno vi domanda di aprirgli un profilo Facebook non lo prendete in giro. Il mondo moderno è un mistero per molte persone anziane, vi si accostano con difficoltà ma una volta che lo scoprono, che vi si abituano e che gli piace, vedrete che non potranno più farne a meno. E anzi, potrebbero usarlo e apprezzarlo meglio dei loro giovani nipoti.

Una ricerca della Carnegie Mellon University di Pittsburgh (USA) ha individuato proprio questo fenomeno nelle generazioni anziane: Internet e i social network li aiutano a rimanere giovani e a rimanere in salute! Il merito è tutto nella capacità di avere interazioni regolari con familiari e amici, nel sentirsi coinvolti nelle discussioni politiche, sociali, artistiche o religiose. I nonni amano Facebook, adorano Twitter e non disdegnano nemmeno Messenger! (l’articolo continua sotto l’offerta di alcuni nostri servizi professionali)

[nbox type=notice] Avete problemi con il vostro profilo, ve lo hanno “rubato” o ricevete avvisi da Facebook che qualcuno ha cercato di accedervi o di cambiare password? Per cercare di risolvere questi e altri problemi, contattateci senza impegno. Potete farlo tramite un messaggio alla nostra pagina o telefonicamente (in orari di ufficio) al numero 331.449.8368. CLICCA-QUIValuteremo insieme se necessitate di un semplice consiglio, magari tramite le oltre 1.200 note già pubblicate, o se per risolvere preferite essere seguiti passo passo tramite un servizio professionale di teleassistenza (ai nostri fan, ma solo a loro, costa pochi euro). Altre informazioni [/nbox]
I risultati della ricerca americana pubblicati sulla rivista Health Psychology dimostrano che gli anziani che si dedicano ai social network vivono più a lungo e sviluppano meno acciacchi e malattie tipiche dell’età anziana! Precedenti ricerche avevano già dimostrato come l’influenza delle relazioni sociali sul rischio mortalità ha, in positivo, lo stesso effetto che hanno in negativo elementi come fumare e consumare alcol. Su 1500 adulti analizzati (50 anni in su) si è visto come il coinvolgimento nel mondo virtuale dei socials abbia permesso alle persone anziane di mantenersi interessati, attivi, coinvolti e dunque mentalmente vivaci. Di conseguenza, anche la voglia di muoversi e di fare esercizio durava più a lungo nel tempo, garantendo una buona salute generica per tutti. (fonte)

Potrebbero interessarti anche...