Ritrova la madre grazie a Facebook: «La cercavo da 19 anni»

madrefbComplici Facebook e Twitter, la Pasqua ha portato ad Hannah Stouffer un regalo che cercava da 19 anni: un incontro con la madre naturale che la mise al mondo e poi dovette cederla in adozione. Appena dieci giorni fa, dopo il 19esimo compleanno, Hannah si è rivolta ai social network, con la sua foto e un messaggio in cui raccontava la sua storia: “Mi chiamo Hannah, sono nata il 12 aprile del 1995 all’ospedale di Des Moines, Iowa. La mia madre naturale aveva 15 anni. Probabilmete frequentava il primo anno di liceo. Le sono così grata che mi abbia dato la vita!” Hanna aggiungeva che voleva incontrarla “per ringraziarla”.

Ha chiesto che tutti gli amici ritwittassero e condividessero su Facebook il suo appello. Nell’arco di poche ore migliaia e migliaia di persone avevano aderito alla sua richiesta. E solo tre giorni più tardi, Hannah ha ricevuto una telefonata. Non le ci è voluto molto a capire che la persona che chiamava era la madre. Nicole Reinier ha raccontato alla giovane particolari che solo chi l’aveva messa al mondo poteva conoscere: il nome del medico che l’aveva assistita nel parto, i colore e la stoffa dei vestitini che le aveva messo dopo la nascita, la copertina con dei ricami rosa su un angolo. E poi c’erano tutte quelle somiglianze caratteriali: Hannah per esempio ama cantare e ha una bella voce, proprio come la madre. Hannah ha anche uno strano tic: non tollera che sul suo piatto diversi cibi si tocchino, e anche la madre naturale ha la stessa esatta insofferenza. Hannah e Nicole si sono finalmente incontrate sabato. I genitori di Hannah, Bob e Cheryl, erano presenti e hanno sostenuto con affetto la figlia. Nicole, che è bianca, ha promesso alla figlia naturale di farle conoscere anche il padre e di rimanerle vicino nel futuro.

Hannah ha raccontato di aver avuto una vita serena e di sentirsi amata dai genitori adottivi. Ma la giovane ha spiegato di aver sempre “sentito un vuoto nel cuore”, e di aver sempre provato il bisogno di sapere come era nata e chi era la donna che le aveva dato la vita. Da vari anni aveva cercato di ottenere che l’ufficio adozioni la mettesse in contatto con la madre naturale, senza successo. A 17 anni, Hannah è rimasta incinta anche lei, e ha dato alla luce una bambina, Gracelynn, che i genitori la stanno aiutando a crescere. “Propro avere una mia figlia, mi ha fatto capire cosa doveva essere successo a mia madre” ha aggiunto Hannah. E così è venuta la decisione di rivolgersi al grande mondo del web.

Il caso di Hannah Stouffer non è il primo del genere. In marzo un’altra giovane donna che era stata adottata 27 anni fa, appena nata, è riuscita a ritrovare la madre. In quel caso però la nascita era stata meno protetta e curata. La madre di Katheryn Deprill aveva nascosto la gravidanza, scaturita da uno stupro. A 17 anni, aveva messo al mondo la bambina da sola e l’aveva lasciata nel bagno di un popolare ristorante, dove sapeva che sarebbe stata immediatamente soccorsa. Ed è stato davvero così, la piccola è stata trovata e nell’arco di pochi giorni entrava nella casa dei genitori adottivi, Carl e Brenda Hollis. Anche Katheryn però ha raccontato di aver sempre sentito “un vuoto” nonostante l’amore della famiglia adottiva. Dopo anni di inutili ricerche, e con il supporto anche in questo caso dei genitori adottivi, Katheryn ha fatto ricorso a Facebook ed è riuscita a ritrovare la madre naturale. La donna si è fatta avanti, ma non vuole che il suo nome diventi pubblico. Katheryn ha spiegato alla stampa di essere comunque felice di averla trovata, di aver capito perfettamente il dramma in cui la donna si era trovata da ragazzina e di esserle grata per averla lasciata in un posto “dove qualcuno l’avrebbe subito raccolta e messa al sicuro”. (ilmattino)

Potrebbero interessarti anche...