Torna di moda il poke, ma a che serve?

poke-torna

Una delle prime funzioni istituite dal social network sta tornando ad interessare gli utenti, ma la sua utilità sfugge a molti.

“Poke”, quattro lettere che appaiono tra le notifiche e che spesso lasciano perplessi. Perché qualcuno dovrebbe “pokarci”? E soprattutto: cosa significa? Sta di fatto che tra gli utenti di Facebook questo un nuovo modo di dire “ciao” sta tornando di gran moda, solo che invece di utilizzare la chat e quattro lettere molto più comprensibili, si usa un applicazione.

COSA SIGNIFICA “POKE”

La parola è un verbo inglese, che significa approssimativamente “toccare qualcuno con un dito, attirandone l’attenzione”. Dal punto di vista tecnico serve per comunicare con gli altri utenti in un modo meno invasivo rispetto all’invio di un messaggio privato, o di una richiesta di amicizia, nel caso il contatto prescelto non sia ancora amico sulla piattaforma. Quando qualcuno riceve un poke, e lo ricambia, per una settimana rivelerà il suo profilo all’utente che lo ha “pokato”, se prima del poke quel profilo era precluso da quelli “amici” di chi poka.

COME SI FA A MANDARE UN “POKE”

Per inviare questo saluto speciale è sufficiente andare sul profilo di una persona e cliccare il tasto su cui appaiono tre puntini, posto nell’immagine di copertina. Lì si aprirà un menù a tendina che conterrà l’opzione “Manda un poke“. Una volta inviato il poke, il contatto interessato riceverà una notifica.

UN’APP INUTILE?

In molti forum si trova la fatidica domanda: a cosa serve davvero un poke? Per molti utenti la funzione non ha mai avuto senso, anche se c’è qualcuno la usa a mo’ di discreto contatto, un primo colpetto sulla spalla virtuale per attirare l’attenzione. Ma non è l’unica applicazione inutile inventata e diffusa per attirare l’attenzione di chi ancora non si conosce. Ne è un esempio Yo“, un app che è usata solo per mandare questo saluto diventato di moda grazie alla serie tv “Breaking Bad”, ad un destinatario della propria rubrica. Quanto può valere un’app del genere? Tenetevi forte: ben 1,2 milioni di dollari. (fonte)

[nbox type=notice] Avete problemi con il vostro profilo, ve lo hanno “rubato” o ricevete avvisi da Facebook che qualcuno ha cercato di accedervi o di cambiare password? Per cercare di risolvere questi e altri problemi, contattateci senza impegno. Potete farlo tramite un messaggio alla nostra pagina o telefonicamente (in orari di ufficio) al numero 331.449.8368. CLICCA-QUIValuteremo insieme se necessitate di un semplice consiglio, magari tramite le oltre 1.200 note già pubblicate, o se per risolvere preferite essere seguiti passo passo tramite un servizio professionale di teleassistenza (ai nostri fan, ma solo a loro, costa pochi euro). Altre informazioni [/nbox]

Potrebbero interessarti anche...