Tradimenti e divorzi, Twitter fa male alle coppie. Anche le più collaudate

TwittersulPcA rivelarlo una ricerca dell’Università del Missouri condotta su 581 persone. Secondo lo studio chi è più attivo nel ”cinguettare” è anche più soggetto a liti, infedeltà e rotture.

Liti, infedeltà e in alcuni casi anche divorzi. Twitter fa male alle coppie, anche le più collaudate. A rivelarlo è una ricerca dell’Università del Missouri pubblicata online sulla rivista CyberPsychology, Behavior, e Social Networking e citata dalla rivista ‘Time’.

Lo studio, condotto da Russell Clayton, uno studente di dottorato presso l’ateneo americano, ha esaminato 581 utenti del sito di microblogging di tutte le età, ai quali è stato chiesto quante volte un eccessivo uso di Twitter è stato causa di discussione con il partner.

“Sulla base dei risultati -ha spiegato lo studente- chi è più attivo nel ‘cinguettare’ è anche più incline ad avere conflitti con la persona amata, dal tradimento emotivo o fisico, fino alla rottura e in qualche caso al divorzio”.

Precedentemente Clayton aveva effettuato uno studio analogo connesso all’uso di Facebook. Ma se il famoso social network costituisce una minaccia per le storie meno consolidate (dai tre anni in giù), i conflitti legati a Twitter si verificherebbero a prescindere dalla durata della relazione. (adnkronos)

Potrebbero interessarti anche...