Fare tweet popolari? Ecco le regole

twitter-regole-popolari

Algoritmo Cornell University prevede cinguettii più diffusi

Il tweet ideale è simile ai titoli dei giornali, ha qualche parola che stimola i sentimenti ma contiene anche delle informazioni e, come si poteva immaginare, si chiude con un invito alla diffusione. A definire le regole è un algoritmo messo a punto da alcuni ricercatori della Cornell University, basato sul confronto di centinaia di migliaia di coppie di cinguettii simili tra loro e pubblicato sul sito Arxiv.org.

La ricerca parte dal tentativo di capire se la forma di un tweet può avere un effetto sulla sua popolarità indipendentemente dall’argomento o dall’autore. “Per cercare di eliminare questi fattori confondenti – scrivono gli autori, coordinati da Chenhao Tan – abbiamo utilizzato la sorprendente frequenza di coppie di messaggi scritte dallo stesso autore sullo stesso argomento utilizzando parole diverse”.

L’algoritmo ne ha analizzate oltre 620mila, estraendo una serie di regole che possono aiutare a costruire un tweet destinato ad essere popolare. Per chi non volesse studiarle sul sito chenhaot.com/retweetedmore/ c’è la possibilità di scrivere due tweet e chiedere direttamente all’algoritmo qual è quello che ha la maggiore probabilità di essere ritwittato, oppure di sfidarlo prevedendo quale tra due tweet già esistenti sia il più popolare. (ANSA)

Potrebbero interessarti anche...