Versa acconto online per ristrutturare, ma è una truffa

ristrutturare-truffa

Aveva pensato di fare un affare e, magari, di risparmiare anche qualche centinaia di euro che, di questi tempi, non fa mai male. Purtroppo per lei però, le cose non sono andate come voleva e alla fine dei conti si è ritrovata a piedi, con un appartamento in mezzo ai lavori e con la beffa di veder sparito un bellissimo quanto antico pavimento. E’ accaduto ad una ragazza di 34 anni, proprietaria di una casa a San Marco, a Lucca, e che aveva deciso di ritrutturare. Si è trovata però, suo malgrado, vittima di una truffa. La giovane aveva deciso infatti di cercare sul sito Groupon.it una ditta che potesse fare al caso suo. E, in effetti, trovare l’ha trovata. La ditta, che faceva capo ad un bolognese di 31 anni, ha chiesto un acconto: una richiesta, se vogliamo, assai normale.

E così la ragazza ha pagato – con due diverse tranches – ben 3.300 euro per far sì che i lavori prendessero il via. E in effetti, in un primo momento, ecco che arrivano i primi operai che cominciano i lavori di ristrutturazione. Ma ben presto si accorge che qualcosa non va. Addirittura un pavimento antico nonché di buona e bella fattura, scompare. Viene praticamente smantellato.

E così lei, preoccupata, decide di provare a versare un terzo acconto, questa volta da 5.000 euro, sperando che magari la ditta continui nelle opere di ristrutturazione ponendo rimedio anche al pavimento sparito. E così la quota pagata arriva alla bellezza di 8.300 euro. Ma, paradossalmente, proprio dopo aver versato l’altra cifra, ecco che a sparire questa volta è la ditta. La ragazza si dispera, ma inutilmente. Dell’impresa non si sa più nulla e i lavori rimangono al palo.

A lei dunque non è rimasta altra via che recarsi alla Caserma dei carabinieri di Borgo Giannotti per raccontare e denunciare il fatto. Così i militari sono riusciti a risalire all’identità del giovane bolognese e a denunciarlo per truffa. (fonte)

[nbox type=notice] Avete problemi con il vostro profilo, ve lo hanno “rubato” o ricevete avvisi da Facebook che qualcuno ha cercato di accedervi o di cambiare password? Per cercare di risolvere questi e altri problemi, contattateci senza impegno. Potete farlo tramite un messaggio alla nostra pagina o telefonicamente (in orari di ufficio) al numero 331.449.8368. CLICCA-QUIValuteremo insieme se necessitate di un semplice consiglio, magari tramite le oltre 1.200 note già pubblicate, o se per risolvere preferite essere seguiti passo passo tramite un servizio professionale di teleassistenza (ai nostri fan, ma solo a loro, costa pochi euro). Altre informazioni [/nbox]

Potrebbero interessarti anche...