Sul web filmati pedopornografici sempre più rivoltanti

EUROPOL-FILMATI-WEBL’allarme dell’Europol: sul web filmati pedopornografici sempre più rivoltanti. Difficile rintracciarli

Sempre più difficili da rintracciare e sempre più rivoltanti. Sono i materiali pedopornografici che imperversano negli ultimi tempi sul web: videocamera puntata sui minori che in diretta non solo e non sempre vengono violentati, spesso subiscono altri tipi di violenza come bruciature di sigarette che vengono spente loro addosso.

L’allarme arriva per voce di Rob Wainwright, direttore dell’Europol, che sul Times spiega come i pedofili riescano a commercializzare video di abusi tramite Bitcoin, una moneta elettronica utilizzata per transazioni illecite che, a differenza della moneta tradizionale, non si appoggia a un ente centrale ma a un database interattivo distribuito sulla rete che traccia le operazioni effettuate, difficilissime da rintracciare per gli investigatori.

Secondo quanto riferito da Wainwright al Times la situazione è sottovalutata dai legislatori così come dalle forze dell’ordine che non riescono a tenere il passo con la criminalità organizzata online che attraverso operazioni anonime garantite dal pagamento con Bitcoin riesce a produrre filmati sempre più “rivoltanti” e a perdersi nell’etere.

Come segnalare contenuti pedopornografici (anche in maniera anonima)

Sebbene sia possibile svolgere un ruolo attivo nella lotta alla presenza di contenuti pedopornografici nel web, molte persone si arrestano davanti alla necessità, in caso di denuncia all’Autorità Giudiziaria, di esporsi in prima persona quando si tratta di segnalare siti (o pagine o profili, nel caso di Facebook) che partecipano a diffondere materiale audiovisivo illecito.

Per questo vi consigliamo di tenere presente il sito di Telefono Azzurro che, prevedendo anche la possibilità di una segnalazione anonima, lascia il compito agli operatori volontari e specializzati di controllare ed eventualmente adoperarsi in merito alla denuncia presso le Autorità competenti.

Altre informazioni qui

Potrebbero interessarti anche...