Il web che vogliamo (video)

WEB-che-vogliamo

In una video-lettera affidata ai bambini, l’appello per un web libero, indipendente, accessibile e sicuro

The Web We WantMozilla ha pubblicato sulla home di Firefox una mappa interattiva del modo, da qualche giorno. Cliccandoci, si accede a un progetto di Mozilla che si chiama webwewant.mozilla.org. E parte questo video, bellissimo, che non è nient’altro che una lettera aperta dal titolo Il web che vogliamo.

Recitata da bimbi di ogni etnia – vedendoli non si può dimenticare il monito di Edward Snowden che diceva, nel suo messaggio di fine anno su Channel 4, che i bambini nati oggi non conoscerano il concetto di privacy – la lettera aperta è un inno al web libero, indipendente, sicuro.

Di seguito, il testo integrale della lettera, tradotto in italiano.

Non sono una statistica da acquistare e vendere.
Non sono una minaccia.
Perché mettere sotto controllo le foto della mia infanzia?
La mia identità è mia. Sono un cittadino.
Che vive nel mondo E sul web.
Mi servono diritti.
Diritti che posso capire.
Tecnologie di cui posso fidarmi realizzata da persone che mi rispettino.
Sono grata per quello che hai offerto al mondo e impaurita da quanto potente sei diventato.
Ricorda di mettermi al primo posto!
Trova un bilancio tra profitto commerciale e bene pubblico.
Mantieni il Web libero e aperto.
Dammi gli strumenti necessari per costruire il futuro dei miei sogni.
Internet è la nostra risorsa condivisa più grande. Prendiamocene cura.
Non c’è mai stato un momento migliore.

Il-web-che-vogliamoFinito il video, si può scegliere quale caratteristica del web si individua come priorità: a quel punto, un nuovo pallino, con la nostra posizione geografica, appare sulla mappa interattiva. La scelta avviene fra privacy, opportunità, accessibilità, libertà, apprendimento e controllo dell’utente.

Inutile dire che, fino a questo momento, è il tema della privacy a farla da padrone. Mentre scrivo, il progetto di Mozilla è stato condiviso da 50.800.000 persone (si tratta del numero delle persone che hanno già scaricato il nuovo Firefox oppure condiviso la pagina The Web We Want o espresso la propria preferenza).

Firefox-29L’iniziativa, naturalmente, è una celebrazione del lancio di Firefox 29 e ripropone una vecchia feature di Firefox stesso: la visualizzazione in tempo reale dei download, quel Glow che venne lanciato nel 2011 con Firefox 4.

Con qualche miglioria e la possibilità interattiva che abbiamo descritto.

Se vi interessa la spiegazione tecnica, viene raccontata sul blog di Mozilla.

Potrebbero interessarti anche...